La Pasqua anche quest’anno è arrivata e passata in un batter d’occhio.
Questa è stata ancora più gustosa di quella dello scorso anno, forse perchè la Chicca ormai è una persona vera, che chiede, dimostra chiaramente quello che apprezza e quello che invece non gradisce…da qui in poi è tutta una scoperta..per lei e per noi!

Ma la gioia più grande è stata organizzare la giornata di Pasquetta insieme agli amici di una vita con i loro figli…e pensare che i legami veri non sbiadiscono col tempo, semmai si fortificano attraverso le esperienze belle e brutte vissute insieme…
Se dovessi pensare a una colonna sonora per questo pensiero sceglierei la bellissima “Diamante” di Zucchero – …passare insieme soldati e spose...- Sono proprio questi i legami che rendono ricca la vita e spero che mia figlia avrà la stessa fortuna che abbiamo avuto noi!
Comunque, scacciando la lacrimuccia di commozione, diciamo che il menù era a base di hamburger e hot-dog, ma pane, hamburger e patatine erano rigorosamente home-made….quindi mi sembra difficile definirlo spazzatura!!!!

 
 
Panini per hot-dog all’olio
per 16 panini
 
 
Ingredienti:
 

500 gr di farina 0 (io la bio di Almaverde);
200 gr di acqua;
80 gr di olio e.v.o.;
50 gr di zucchero;
7 gr di sale;
1/2 cubetto di lievito di birra fresco.

Ovviamente le dosi di acqua e farina potrebbero essere diverse in base al tipo di farina e anche alla temperatura esterna…il succo è che si deve ottenere un impasto  molto morbido, ma lavorabile con le mani infarinate…

Procedimento:

Il procedimento è davvero semplice…si mettono nell’impastatrice tutte le polveri…farina, zucchero, sale e si mescolano, poi si aggiunge l’acqua tiepida in cui si è fatto sciogliere il lievito, l’olio e si mescola di nuovo.

A questo punto si mette il tutto a lievitare in forno spento per un paio d’ore, quindi si riprende l’impasto si divide in pezzi di circa 60-70 gr l’uno per ricavarne circa 16 panini. Si stendono col mattarello e si arrotolano su se stessi, poi si mettono di nuovo a lievitare per un altro paio di ore.

 

Infine quando sono ben lievitati si spennellano con il latte e  si mettono in forno statico a 190° per circa 15 minuti.

 

 

 

2 Comments on Chiamalo “cibo spazzatura”!!!

  1. Lisa
    30 aprile 2016 at 12:30 (2 anni ago)

    Hanno proprio un ottimo aspetto questi panini! 😉

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *