seppie-e-piselli-in-slowcooker

Iniziamo subito la nuova rubrica “Un aiuto in cucina” con un piatto della mia infanzia, un piatto classico, un vero comfort-food della nostra tradizione.
Piatto gustosissimo, abbinamento classico, ma da non ripetere abitualmente visto che vede mescolati insieme legumi e pesce e, per creare un buon ambiente alla nostra digestione, sarebbe sempre meglio evitare di associare tipi di proteine di origine diversa. Tuttavia io sono sempre fermamente convinta che, nonostante sia buona norma rispettare questa regola per sentirci meglio, se non esageriamo con le dosi e se lo facciamo una volta ogni tanto ci possiamo concedere anche questo piccolo sgarro alla regola.
Ne gioverà sicuramente l’umore e la dose di coccolosità che deriva dal gustare un piatto del ricordo.

La cottura all’interno della pentola slow-cooker è una cottura lenta e dolce che avviene all’interno di una pentola di coccio alloggiata in un contenitore elettrico che scalda il coccio con un consumo minimo di elettricità. Il risultato è un’esaltazione del gusto del cibo che raggiunge un sapore incredibile.
Se non avete la pentola potete realizzare comunque questo piatto in padella, con una maggiore velocità di esecuzione.
Se invece avete la fortuna di avere in casa una stufa economica a legna, quella delle nostre nonne, potrete realizzare questo piatto posizionando una pentola di coccio sulla stufa!

seppie-e-piselli-con-slowcooker

Seppie e piselli in slow cooker e in padella
(dosi per 4 persone)

Ingredients
  • 400-500 g di seppie (anche surgelate)
  • 500 g di piselli
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergine di oliva
  • cipolla liofilizzata
  • sale
  • acqua
Instructions
  1. Mettete un fondo di olio extravergine di oliva in una padella abbastanza ampia da contenere sia le seppie che i piselli. Accendete il fuoco e mettete uno spicchio di aglio pulito. Lasciate insaporire l’olio e, quando sarà ben caldo, unite le seppie. (Se usate quelle congelate fate attenzione agli schizzi di olio).
  2. Fate insaporire le seppie e aspettate che inizino a colorirsi, a quel punto unite i piselli e fate andare per qualche minuto. Quando si saranno ben amalgamati versare tutto all’interno della pentola Slow-cooker.
  3. Unite ½ bicchiere di acqua minerale, salate e aggiungete una bella spolverata di cipolla liofilizzata. Mescolate con una cucchiaio di legno quindi accendete la pentola in posizione HIGH per circa 2 ore.
Notes
SE NON AVETE PENTOLA SLOW-COOKER:
Seguite lo stesso procedimento continuando la cottura in padella mettendo un coperchio e aumentando la dose di acqua calda che unirete ai piselli.
Dovrete controllare che i piselli durante la cottura non si asciughino troppo. Quando metterete il coperchio quindi abbassate la fiamma ed eventualmente aumentate la dose di acqua calda. Mescolate di tanto in tanto.
Il piatto sarà pronto quando i piselli diventeranno teneri.
I tempi di cottura si ridurranno a circa 25-30 minuti complessivi.

seppie-e-piselli-in-slowcooker2

Buona Domenica!

Firma 2

6 Comments on Seppie e piselli in slow cooker

  1. edvige
    9 ottobre 2016 at 21:45 (7 mesi ago)

    A me piacciono i piselli e anche le seppie ma i piselli hanno un indice glicemico troppo alto per me purtroppo. Quindi piselli un cucchiaio e due seppie il resto mangerà Omomio perhcè il piatto mi piace.

    Rispondi
    • Simona Stentella
      4 novembre 2016 at 5:56 (6 mesi ago)

      Mi sembra una cosa equa e giusta…ad ognuno il suo! ahahahhahahaha Un bacione gigantesco!

      Rispondi
  2. Simo
    10 ottobre 2016 at 9:54 (7 mesi ago)

    questo è un piatto che nella slow cooker realizzo spesso anche io, sai?! Vengono una delizia le seppioline così…mmmmm
    baciotto cara e buon inizio settimana!

    Rispondi
    • Simona Stentella
      10 ottobre 2016 at 10:59 (7 mesi ago)

      Simooooo, amica mia! Ho visto il tuo bellissimo piatto…la prossima volta proverò la tua ricetta che mi fa tanto gola!!! <3

      Rispondi
  3. tizi
    11 ottobre 2016 at 11:38 (7 mesi ago)

    la slow cooker non ce l’ho ma la ricetta voglio proprio provarla! sembra delizioso questo piatto, oltre che sano, il che non guasta mai!
    grazie per la bella idea, a presto!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *