Nuova ricetta per la colazione o la merenda. Questo ciambellone cotto in pentola Versilia alla vaniglia e gocce di cioccolato è stato una delle cose davvero belle e positive di questa settimana.
Domenica l’abbiamo preparato in previsione delle merende scolastiche e delle nostre colazioni quotidiane, ma oggi che è Martedì è già quasi finito! Adoro la pentola fornetto ( o pentola Versilia). L’idea di riuscire a preparare un dolce con la lentezza e la dolcezza della cottura sul fornello mi fa letteralmente impazzire.
Questa ricetta è un adattamento alla cottura sui fuochi del plum-cake al latte che ho fatto usando la ricetta del ciambellone della mia amica Miria di 2 Amiche in cucina.

In buona sostanza per ottenere un’ottima crescita del dolce con questa pentola è necessario usare lo spargifiamma che troverete in dotazione con l’acquisto (per altro davvero irrisorio) della pentola, alzare il fornello più piccolo a tutta potenza per i primi 4-5 minuti circa, quindi abbassare al minimo e lasciare cuocere per circa un’ora- un’ora e un quarto.
Regola fondamentale: come per qualsiasi dolce in cui si utilizzi il lievito per dolci mai, e sottolineo MAI, aprire il coperchio della pentola prima della canonica mezz’ora.
Se avrete l’accortezza di procurarvi gli spiedini di legno lunghi potrete (grazie ai buchi presenti nel coperchio della pentola) valutare il grado di cottura del dolce senza sollevare il coperchio.
Altro trucchetto che aiuta decisamente il “sollevamento” del nostro dolce è il montare a parte gli albumi e unirli all’impasto solo alla fine con una spatola, incorporandoli delicatamente dall’alto verso il basso. Anche nel caso in cui la ricetta originale non lo prevederebbe io consiglio di farlo sempre in ogni caso!

Ingredienti

400 g Farina 0
4 Uova
250 g Zucchero
220 ml Latte
80 ml Olio extravergine di oliva
150 g di gocce di cioccolato fondente
1 bustina Lievito per dolci
2 cucchiaini di essenza naturale di vaniglia ( o i semi di una bacca)
Zucchero a velo per decorare

Procedimento

  1. Imburrate e infarinate la pentola fornetto.
  2. Mettete i tuorli e lo zucchero in una ciotola e montateli fino a che non diventeranno chiari e spumosi.
  3. Aggiungete l’olio, l’essenza di vanigli e il latte a filo, sempre mescolando
  4. Setacciate farina e lievito e aggiungeteli alle uova. Mescolate bene.
  5. Unite metà delle gocce di cioccolato e mescolate.
  6. Montate le chiare a neve ben ferma e unitele delicatamente all’impasto incorporando delicatamente con una spatola dall’alto verso il basso.
  7. Versate il composto nello stampo imburrato e infarinato. Distribuite sulla superficie le restanti gocce di cioccolato, quindi mettete il coperchio alla pentola.
  8. Posizionate lo spargifiamma sul fornello più piccolo e posizionate la pentola ben centrata. Accendete a fiamma alta per i primi 4-5 minuti ( l’importante è che non sentiate la puzza di bruciato, in questo caso abbassate leggermente. Molto dipende dalla taratura della potenza dei fuochi), quindi abbassate la fiamma minimo per circa un’ora e un quarto. Prima di togliere il dolce dal fuoco controllate il livello di cottura con uno stecchino.
  9. Togliete dal fuoco, attendete che il dolce si intiepidisca quindi sformatelo e mettetelo a freddare su una gratella.
  10. Spolverate con zucchero a velo se gradito.

Nota bene: non sollevate il coperchio per controllare il dolce prima che siano passati almeno 30 minuti.

Le foto di questa ricetta sono fatte direttamente col cellulare, dato che la mia schiena ha deciso di non collaborare e non rendersi compatibile con l’uso della reflex…il risultato però si dovrebbe vedere bene lo stesso. Avevo così tanta voglia di condividere subito la ricetta che non ho aspettato tempi migliori per fare foto più serie. Un abbraccio a presto!

3 Comments on Ciambellone cotto in pentola

  1. Simo
    4 ottobre 2017 at 14:31 (2 settimane ago)

    adoro anche io la pentola (o fornetto) versilia, e mannaggia a me, lo uso troppo poco ahimè! Questo ciambellone è uno spettacolo, ci credo che è irresistibile…mmmm….
    Baci

    Rispondi
    • Simona Stentella
      6 ottobre 2017 at 11:46 (2 settimane ago)

      E’ una pentola stupenda…a breve ci cucinerò anche qualche cosina di salato! Grazie della visita amica mia <3

      Rispondi
  2. Mila
    11 ottobre 2017 at 11:51 (1 settimana ago)

    Ho la petronilla (o fornetto che dir si voglia), ma non lo uso praticamente mai!!! Mi segno anche questa e chissà che sia la volta buona!!!
    Buona giornata

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *